Piccoli Momenti Italiani – Little Italian Moments

Piccoli Momenti Italiani: Cosa dici? Scusa aspetta un attimo … prima il caffè. Metto sul fuoco la mia vecchia Moka, già il profumo del caffè mi aiuta… solo dopo posso iniziare a distinguere  suoni e qualche immagine… 

Al secondo posto, per me, il piacere della carta. Vuoi mettere il piacere di sfogliare un quotidiano o una rivista fresca di stampa, (hot from the press) piuttosto che (rather than) leggere le notizie sullo schermo del cellulare? Ma, soprattutto, il GIORNALAIO (o TABACCAIO) è un’istituzione! 

 Il mio si chiama Giuseppe e sa tutto quello che succede intorno al nostro piccolo quartiere. E’ giovane e simpatico. Sempre una parola gentile per chiunque entri, lo scherzo (joke)  pronto per gli anziani (vecchi) frequentatori abituali del negozio. Ha pure messo delle seggioline ( sedia, seggiola = chair) fuori al sole  perche possano sedersi e fare due chiacchiere mantenendo la distanza richiesta dalla pandemia.  Fra loro scherzi e battute taglienti (sharp  jokes/banter) che annullano la differenza di età. E fanno silenzio improvvisamente quando arrivo io…Mi sorprende  Giuseppe perché si ricorda i nomi di tutti, cosa ci piace, cosa preferiamo, cosa vogliamo mettere da parte per la settimana prossima. “C’è l’inserto speciale per gli insegnanti di lingue, Chiara te lo metto da parte ?”   “ Signor Bianchi, buongiorno, è uscito lo speciale economia, eccolo per lei”!

E, quando qualche mattina mi legge in faccia che è una giornata “no”, mi regala un cioccolatino, ma non uno qualsiasi, il mio preferito, quello con la carta argentata e le stelline blu. 

Quando mi chiedete , cosa mi mancava dell’ Italia quando vivevo all’estero, eccoli. I Piccoli momenti di vita italiana: tra questi, il piacere della carta, dei gesti e delle parole. 

Little Italian Moments : Paper pleasure

What are you saying? Sorry just a moment, coffee first…Let me prepare my old Moka , the smell of coffee already helps me and it is only after my first cup that I start to recognize sounds and images

caffe-e-giornale-

In my scale of values , the pleasure of reading a newspaper comes in second place. You can’t compare the scent of paper or leafing through the pages of a magazine with reading news on your mobile screen .And, above all, the person behind the “tabacchi” desk, IL GIORNALAIO o “tabaccaio”, is a real institution.  He knows all that is going on in his small community.

My tabaccaio is called Giuseppe and is a young nice man with great sense of humor.  He always has a kind word for whoever enters in his shop, jokes ready for the elderly men that spend time hanging around his shop. Giuseppe even placed chairs for them in a sunny corner, so that they can keep chatting while respecting social distancing. The joking and chatter makes their age differences irrelevant, but they smile kindly at me and stop when I walk in. Giuseppe always surprises me because he remembers everybody’s names, what we like, we look for, prefer, what we would like to be put aside for us…”Chiara, I’ve got the special insert for language teachers, should I put it aside for you? “ Mr Bianchi buongiorno, the  latest insert about economy  just came out!”

Some days he understands I feel blues, just by reading my face, and he gives me a chocolate together with the newspaper…not just a chocolate, my favorites, the one with silver cover with little blue stars.

When you ask me what I missed when living abroad, here it is: The little moments of Italian life the newspaper scent , the kind gestures and the words…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

1 × one =